Come Ottenere I Baffi A Manubrio Dalla A Alla Z

Come Ottenere I Baffi A Manubrio Dalla A Alla Z

I baffi a manubrio

Non importa cosa ti porti qui. Ti stai chiedendo quanto ci voglia a far crescere i baffi a manubrio o vuoi solo cambiare il tuo stile. Magari é la prima volta che pensi ad avere i baffi o cerchi solamente uno stile interessante. Per noi una cosa é sicura: dopo aver letto questo articolo non ne saprai solamente di piú riguardo ai baffi a manubrio, ma saprai anche come farli crescere e curarli.

Ma prima parliamo di storia. Non possiamo essere sicuri di chi abbia “inventato” i baffi a manubrio, ma divenne popolare nel 19simo secolo, sia negli Stati Uniti che in Europa. Oggi forse non é lo stile piu’ diffuso, ma i baffi a manubrio hanno sostenitori in tutto il mondo. Quindi se vuoi avere uno stile originale e particolare, i baffi a manubrio possono essere un’ottima idea.

Per questo, abbiamo preparato alcuni consigli per capire come far crescere e curare i baffi a manubrio, e ti presenteremo anche 5 varianti tra cui scegliere.

1

Fai crescere i baffi

Ovviamente, inizia tutto facendo crescere i baffi. Quanto dovrai aspettare dipende da persona a persona e dallo stile che cerchi. Potrebbe trattarsi di qualche settimana o anche di sei mesi, se necessario. Sii paziente e osserva la crescita dei baffi, e se qualche pelo dovesse andare sopra il labbro superiore, non dimenticare di tagliarlo.
Fai crescere i baffi
2

Radere o non radere?

In questo caso non c’é un’unica veritá secondo gli specialisti. Alcuni potrebbero dirti che non dovresti usare alcun rasoio, altri invece ti direbbero che bisognerebbe gestire i baffi. Secondo noi, durante i primi giorni (o settimane) dovresti tagliare i peli superflui con le forbicine, e solo se necessario. Ma quando i tuoi baffi raggiungono la lunghezza perfetta, radere i bordi puo’ essere una buona idea. Gillette Styler é il prodotto ideale, poiché puoi accorciare i baffi o radere la barba, se preferisci uno stile piú pulito.
Gillette Styler
3

Pettinare i baffi a manubrio

La chiave per avere dei baffi a manubrio ben fatti é curarli spesso. Buona igiene, taglio dei peli superflui e rasatura dei bordi sono solo una parte. Se hai dei baffi abbastanza lunghi, é importante pettinarli anche piú di una volta al giorno. Questo é fondamentale per poterli modellare i baffi a manubrio piú facilmente in un secondo momento.
Pettinare i baffi a manubrio
4

Applicare la cera ed arricciare

La cera per baffi é un altro prodotto che dovresti sempre avere in bagno. All’inizio potrebbe non essere facilissimo, ma dopo un paio di volte applicare la cera diventerá un gioco da ragazzi. Metti un poco di cera sulla punta dell’unghia (non metterne troppa peró). Strofinala quindi sul dito fino a quando risulta non visibile. A questo punto puoi applicarla sui baffi passando dal centro fino alle punte. Ricorda ovviamente di arricciare le punte secondo lo stile che preferisci. Con la giusta quantitá di cera, sarai sicuro di fissare i baffi come preferisci.
Applicare la cera ed arricciare

I top 5 stili di baffi a manubrio

Ora che sai come preparare e far crescere i baffi a manubrio puoi chiederti: qual’é lo stile piú adatto a me? Ci sono molti stili, che possono essere piú o meno popolari. Noi vogliamo presentarti 5 stili dei baffi a manubrio che possono davvero rivoluzionare il tuo stile.

Manubrio classico

Il piú calssico. Per molti anni é stato un punto di riferimento per avere un look distintivo. É un baffo in cui le punte sono curve a spirale verso gli zigomi.

Piccolo manubrio

Questa é una variazione dello stile classico. É piú piccolo del classico, e le punte finiscono appena prima delle guance, mentre nella versione classica i baffi possono estendersi anche fino a metá delle guance.

Baffo inglese

La chiave per questo stile é quella di non arricciare i baffi alle punte, ma invece di raddrizzarli. E se ti chiedi come fare per non farli cadere, la risposta é una buona e forte cera.

Baffo imperiale

Questo baffo fu molto popolare all’inizio del 20esimo secolo. É molto prominente, e dovresti fare puntare le punte di baffi verso l’alto.

Baffo ungherese

L’ultimo stile che ti vogliamo proporre é quello Ungherese. Potrebbe essere problematico poiché deve crescere fino al di sotto delle labbra. Bisogna peró fare attenzione in attivitá quotidiane, come mangiare.

Qual’é lo stile giusto per me?

Come puoi aver capito, un baffo a manubrio ha bisogno di molta cura e pazienza, specialmente all’inizio. Ma pensiamo davvero ne valga la pena. Ricorda che puoi, quasi sempre, passare da una variante all’altra, aggiungendo o meno la barba. Se preferisci lo stile senza barba, ricorda di raderti frequentemente con buoni rasoi e lame, come quelle della famiglia Fusion5.

I baffi a manubrio (e le sue varianti) sono perfetti per raggiungere uno stile unico, ma piú adatte per uomini con facce squadrate o rettangolari. Tu li proverai?

Questo articolo è stato utile